venerdì 15 aprile 2016

PRESENTATO ALLO “UEFFILO” IL NUOVO CD "CINEMA - VOL. 1" di PIERLUIGI BALDUCCI E VINCENZO“VIZ” MAUROGIOVANNI


Presentato ufficialmente nell’ambito della rassegna “Jazz in Andria”, è stato proposto, nella serata di domenica 3 aprile, al competente pubblico del noto Jazz Club di Gioia del Colle, "CINEMA - VOL. 1" l’ultima produzione musicale della coppia Pierluigi Balducci e Vincenzo Maurogiovanni, pubblicato dall’etichetta pugliese Dodicilune, da marzo in distribuzione in Italia e all’estero.
Il disco nasce come un sentito omaggio rivolto dai due musicisti al mondo del cinema; un dono riservato alla “settima arte”,l’arte performativa più idonea a sintetizzare e trasfigurare la dimensione del tempo e l'estensione dello spazio ma necessitante, sin dalla sua nascita, dell’adeguato supporto musicale.
 I due “fratelli di basso”, come amano definirsi Pierluigi Balducci e Vincenzo Maurogiovanni, hanno scelto alcune fra le più famose colonne sonore cinematografiche, firmate da autorevoli compositori, tra cui Piero Piccioni, Michel Colombier, Ennio Morricone e le hanno interpretate attraverso una rilettura improntata al dialogo e all'interplay . Il CD, inoltre, contiene due brani originali firmati dagli stessi Balducci e Maurogiovanni.
La collaborazione tra i due musicisti e strumentisti, uniti da sincera amicizia e reciproca stima professionale, nasce da una sintonia nel modo concepire il ruolo dello strumento da loro privilegiato, che ha fatto si che il basso venisse sdoganato dalla funzione di mero accompagnamento per assurgere alla dignità di mezzo espressivo totalizzante nella sua completezza. Sintonia consolidata dalla comunione d’intenti nel considerare il rapporto col pubblico un atto d’amore, un transfert che favorisce la fruizione di vari generi musicali, indirizzandola verso un utenza sempre più ampia, non costituita esclusivamentedai possessori degli  strumenti per decodificare tecniche virtuose e complessi spartiti.


La serata si è svolta secondo le modalità preferite dai due amici-musicisti: un ambiente intimo, caldo, composto da un pubblico non troppo numeroso ma attento e desideroso di esplorare, attraverso l’ascolto, le dimensioni emozionali che hanno generato trasposizioni filmiche di realtà ascrivibili alla nostra storia passata e recente o semplicemente riconducibili alle dinamiche, a volte paradossali, che si attivano nei rapporti umani.
Il concerto è stato caratterizzato dall’impronta innovativa che connota lo stile di Balducci e Maurogiovanni, per il loro peculiare modo di percepire ed elaborare differenti sonorità; per la capacità di superare i limiti di genere a favore di una musicalità svincolata da rigide classificazioni; per l’impegno nella realizzazione di un registro stilistico improntato alla capacità di superare le linee di demarcazione che confinano temi e toni condizionandone l’incisività e limitandone le opportunità espressive.
Le parole non sono mancate; Viz e Pierluigi tra un brano e l’altro si sono raccontati con semplicità e sincerità , come si fa tra amici veri, perché il pubblico dei concerti è costituito da amici eterogenei per età, provenienza sociale, tipo di istruzione, ma tutti egualmente motivati a recepire il messaggio culturale insito in un progetto musicale: stimolare curiosità verso mondi e linguaggi differenti, favorendo così la comprensione di realtàlontane, la tolleranza verso diverse culture, ed il riconoscimento della funzione sociale del musicista .



“CINEMA – VOL.1”   TRACKLIST:
1 - Autumn in Rome da “Il Tassinaro” (Piero Piccioni)
2 - SunflowerTheme da “I Girasoli” (Henry Mancini)
3 - Love Theme – “Nuovo Cinema Paradiso” (Andrea Morricone)
4 – Nostos (VizMaurogiovanni)
5 - Theme da “Schindler's List” (John Williams)
6 - Theme da "Amici Miei" (Carlo Rustichelli)
7 - Theme da "Un Flic" (Michel Colombier)
8 - Deviens ce que tu es (Pierluigi Balducci)
9 - Theme da "Giordano Bruno" (Ennio Morricone)
10 - Sy's Theme da One Hour Photo (Johnny Klimek/Reinhold Heil)
MUSICISTI
Pierluigi Balducci, el/acbass (listen on leftchannel)
VizMaurogiovanni, el/acbass (listen on right channel)
Fulvio Palese, soprano sax (9)

Pierluigi Balducci
Classe ‘71,  laureato sia in Composizione e Arrangiamento Jazz che in Lettere, Pierluigi Balducci ha iniziato gli studi musicali come chitarrista classico, per poi indirizzarsi verso il suo principale strumento, il basso elettrico. Si è sempre dedicato alla professione del musicista curandone gli aspetti più affascinanti: la creatività e la libertà; e sopperendo al lato oscuro insito in ogni professione artistica, la precarietà economica, attraverso l’esercizio dell’insegnamento nelle scuole.
Bassista tra i più apprezzati sulla scena jazzistica italiana, Balducci si è esibito in veste di leader o di sideman in prestigiosi jazz club anche internazionali, come il BP Jazz Club di Zagabria, il Porgy and Bess di Vienna, il Jazzhaus di Freiburg, il Regensburg Jazz Club, il Bird'sEye di Basilea, Le Caveuxdesdominicains di Guebwiller, ed ha partecipato a numerosi festival ed eventi di rilevanza internazionale.
Le sue collaborazioni annoverano musicisti quali Ernst Reijseger, Roberto Ottaviano, Robert Bonisolo, Luciano Biondini, Gabriele Mirabassi, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Antonio Tosques, Daniele Scannapieco, Gaetano Partipilo, e molti altri nomi di richiamo internazionale. È co-leader della formazione Nuevo Tango Ensamble, tra le più significative formazioni europee nel suo genere.
Come compositore, Pierluigi Balducci ha sperimentato la contaminazione tra il jazz di estrazione afro-americana con elementi della tradizione eurocolta e folklorica, fino a maturare il personale stile che lo connota nel creare, rivisitare o arrangiare differenti brani musicali .
Hanno  scritto di lui: Cadence (USA), Jazzmagazine (Fra), Musica Jazz (Ita) e gran parte della stampa specializzata mentre il  Jazzit Award promosso dalla rivista Jazzit lo ha incluso nella top ten dei migliori bassisti elettrici italiani.
Come leader, ha pubblicato a suo nome sei album oggetto di particolari riconoscimenti per il livello della qualità artistica, tanto da essere recensiti dalla stampa specializzata italiana e americana. Inoltre ha interpretato ed inciso  la sigla del film 'Galantuomini' di E. Winspeare e la colonna sonora di 'A ma soeur', film di Catherine Breillat.
 Il Jazzit Award promosso dalla rivista Jazzit  lo include ormai da anni nella top ten dei migliori bassisti elettrici italiani.
Discografia:
    1996 - Tavernanova: Matengue (Anagrumba BMG 74321 408652)
    2000 - Pierluigi Balducci QuartETHNO: Niebla (Splasc(h) Records H711.2)
    2001 - Nicola Conte: Bossa per due (Schema Records)
    2003 - Pierluigi Balducci: Il peso delle nuvole (Splasc(h) Records H852.2)
2005 - PierluigiBalducci Ensemble: Rouge! (Splasc(h) Records H872.2)
2006 - Pierluigi Balducci Small Ensemble: Leggero (Dodicilune ED229)
    2007 - Antonio Tosques Quartet: Synopsis (Dodicilune ED232)
    2009 - Pierluigi Balducci: Stupor Mundi (Dodicilune ED250)
    2009 - Gabriele Rampino: Galantuomini (Dodicilune ED260)
    2010 - Onofrio Paciulli: Musicopoli (Philology)
    2010 - Balducci/Brunod/Raviglia: Cherry Dance (MonkRecords Cd003)
    2011 - Nuevo Tango Ensamble: D'Impulso (JazzhausRecords - EGEA)
    2012 - "My Waits. Tom Waits Songbook" della cantante Serena Spedicato
    2012 - “Blue from heaven”  con  John Taylor, Paul McCandless e Michele Rabbia
    2015 - “Amori sospesi”  con Gabriele Mirabassi e Nando Di Modugno
Bibliografia:
 2009 - Pierluigi Balducci: Bach on the bass - The first cello suite transcribed and fingered for 5 and 4 stringelectricbass (Salatino Edizioni Musicali); adattamento/trascrizione per basso elettrico della Prima suite per violoncello solo di Bach.


Vincenzo Maurogiovanni
Classe ’76,ha approcciato l’universo musicale attraverso la batteria per poi dedicarsi agli studi dell'armonia e del basso elettrico, strumento che approfondisce e utilizza nelle diverse tipologie, applicando sia gli aspetti ritmici che quelli legati alla polifonia. Si è posto all'attenzione del panorama musicale internazionale, conseguendo il primo premio quale miglior bassista europeo emergente a Verona, nel concorso "Euro BassDay 2007", e a Zagabria, quale vincitore del primo premio nel concorso internazionale "Bass master 2010". Successivamente è stato invitato a tenere seminari presso accademie nazionali e a suonare anche in manifestazioni internazionali dalla Croazia, alla Germania, fino alla California e a Los Angeles. Intervistato e recensito da numerose riviste specializzate quali "Guitar club", "Bassplayersunited"annovera collaborazioni ed esibizioni con Pierluigi Balducci, Tuck and Patti, Phil Maturano, Rocco Zifarelli, Michele Campobasso, Robertinho De Paula, Mirko Maria Matera, Ettore Carucci, Alberto Parmegiani, Fabio Mariani, Fulvio Palese e molti altri artisti di risonanza internazionale.
Impegnato come didatta, ear trainer e compositore ha curato pubblicazioni didattiche quali:
Musica, istruzioni per l'uso (Terramiamusic-2008); Metodo intensivo di ear training (ManInternational- 2015)
Discografia :
Alfa Omega (Terramiamusic-2006)
TempusFugit (Terramiamusic-2011)
Sinestesie (Terramiamusic-2013)
Villani- Bardaro : Next Stop (Verve Vecords-2016)
Maurogiovanni-Balducci: Cinema, vol.1 (Dodicilune- 2016)
Collaborazioni:
2013 - Alessandro Napolitano: Conversation with my friends (Soundiva)
2014 - Fabio Mariani group "On myhands" (Videoradio)
2014 - Fulvio Palese 4tet " The comics tune " (Ululati/TudoBem)

2014 - John Stowell quartet " Italian conversation " (Terramiamusic)

0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...