venerdì 12 febbraio 2016

TRIGGIANO WINTER JAZZ 2016


Sabato 20 e domenica 21 febbraio (inizio ore 20), all’auditorium della scuola “Edmondo De Amicis” di Triggiano (via Alcide De Gasperi 11),  ci sarà la terza edizione invernale della rassegna Triggiano Jazz, un Festival organizzato da Pugliajazz con il coordinamento di Francesco Micunco e con il contributo e patrocinio dell'Assessorato alla Cultura del Comune di Triggiano, con la consulenza artistica del critico musicale Alceste Ayroldi.

Sarà anche questa volta una vera e propria vetrina per i "combos" pugliesi.

Ad aprire il Festival, sabato 20 febbraio, ci sarà il trio di Gianni Ragusa, che presenta il suo ultimo lavoro discografico "The Right Thing" (edito dalla Four Records),  che rappresenta il proseguimento del precedente disco "Periferie Metropolitane".
 Al fianco del chitarrista barese ci saranno Antonello Losacco al contrabbasso e Michele Di Monte alla batteria.




Il Festival è organizzato secondo un programma che prevede due serate suddivise in due set diversi. Nella prima serata il secondo set è affidato ad un trio di chitarristi: Rocco Mastrolia, Giorgio Buttazzo e Guido Di Leone.


I tre chitarristi approdano a questa formazioni arrivando da direzioni diverse e a strade musicali che convergono e si riconoscono nel loro comune sentimento musicale.


Il nome scelto per la formazione "FreeHands" è un giorco letterale e fonetico che nella scrittura richiama alle mani libere come quelle sulle corde della chitarra e foneticamente invece riporta alla amicizia. "friends" la scelta del nome della formazione quindi è di per se un manifesto capace di lasciar intuire quale sarà l'atmosfera sul palco.


E' la magia della musica che riunisce tre personalità completamente diverse, tre percorsi musicali assolutamente differenti, tre modi di intendere la musica così dissimili eppure incredibilmente coerenti fra loro.









Domenica 21 febbraio il primo set sarà affidato al progetto "Out Of Time"  che vede impegnati altri due talenti pugliesi:  il pianista triggianese Nicola Pannarale e il batterista lucano Pasquale Fiore.

Presentano un progetto nato nel 2014 da una idea del batterista Pasquale Fiore  che,  insieme al pianista Nicola Pannarale dà vita ad un repertorio fatto da standard della tradizione jazzistica americana in chiave moderna utilizzando anche sonorità elettroniche.


Mentre il secondo set sarà impegnato dalla presentazione in prima assoluta per la Puglia della presentazione del nuovo disco della pianista siciliana Sade Mangiaracina (già al fianco di Simona Molinari ed esibitasi al festival di Sanremo con la cantante Amara) con il percussionista umbro Roberto Gatti.

Un sound caldo e avvincente che sottolinea l’assoluto interplay dei due musicisti, capaci di generare emozioni uniche e un impatto orchestrale, a dispetto della formazione cameristica.

Del suo ultimo lavoro Sade Mangiaracina dice: “La terra dei ciclopi" è un disco nato dal mio amore incondizionato per la Sicilia e ogni brano è una fotografia che ne ritrae un luogo o una persona....noi siciliani dai tratti così differenti, un po' nordafricani ma anche norvegesi e finlandesi, siamo padroni di una terra martoriata, ma pur sempre una perla che tutto da e tutto prende. C’è una frase meravigliosa tratta da una canzone di Lucio Dalla che voglio condividere: "La prua della barca taglia in due il mare ma il mare si riunisce e rimane sempre uguale e tra un greco, un normanno, un bizantino io son rimasto comunque siciliano".
I concerti saranno introdotti dal critico musicale e saggista Alceste Ayroldi.
Ingresso libero fino a esaurimento posti.
Per informazioni
info@pugliajazz.it  377/4336017   www.pugliajazz.it; www.facebook.com/pugliajazz








TRIGGIANO WINTER JAZZ 2016

Sabato 20 febbraio e domenica 21 febbraio
inizio ore 20,00
Auditorium della “Scuola De Amicis”
Triggiano (BA)
Ingresso gratuito

Sabato 20 febbraio
I set:
Gianni Ragusa “The Right Thing”
Gianni Ragusa, chitarra
Antonello Losacco, contrabbasso
Michele Di Monte, batteria

II set:
The FreeHands
Rocco Mastrolia, chitarra folk, banjo, dobro, voce
Giorgio Buttazzo, chitarra, loop, voce
Guido Di Leone, chitarra

Domenica 21 febbraio
I set:
Out Of Time
Nicola Pannarale, pianoforte
Pasquale Fiore, batteria

II set:
Sade Mangiaracina “La terra dei Ciclopi”
Sade Mangiaracina, pianoforte
Roberto Gatti, percussioni



0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...