mercoledì 13 gennaio 2016

Craig Hartley inaugura la nuova stagione del Ueffilo di Gioia del Colle -Reportage-

La riapertura del "Ueffilo" di Gioia del Colle colma un grande vuoto che si era creato quando, improvvisamente, cessò la sua attività.

Negli anni si era affermato con un punti di riferimento della grande musica in Puglia e aver perso quella stella polare fu un gran peso per tutti gli amanti della musica.

A metà strada tra Taranto e Bari costituisce un caposaldo irrinunciabile.

Siamo davvero felici che abbia ripreso l'attività e che lo abbia fatto annunciando un cartellone così interessante.

Alla prima, dedicata al grande Craig Hartley, ci è andata Daniela Gerundo che ci ha inviato la sua personale recensione e le magnifiche foto:





Il Jazz Club “Ueffilo” di Gioia del Colle  torna ad essere uno dei “tempi del jazz” tra i più importanti a livello nazionale e rilancia sia l'offerta enogastronomica che quella spettacolare, ricorrendo ad una formula già sperimentata e gradita dal selezionato pubblico: l’abbinamento di un raffinato buffet di accoglienza  con una scelta di musicisti di alto profilo.
L’ articolato cartellone degli eventi 2016 contempla la presenza di  grandi nomi del jazz internazionale senza trascurare i  giovani talenti, che spesso si connotano attraverso un sound dalle cifre stilistiche innovative ed imprevedibili. 





La proposta culturale dell’accogliente  club sarà integrata da iniziative diversificate: dai reading letterari alle  visioni cinematografiche passando dalle guide all'ascolto; il tutto legato dal fil rouge del Jazz e della sua storia, tra passato e futuro, tra tradizione ed innovazione.
 La direzione artistica è stata affidata al critico musicale Alceste Ayroldi coadiuvato da Marco Losavio, fondatore di Jazzitalia.net.




L’avvio del nuovo anno  del Jazz Club è stato affidato, domenica 10 gennaio, al “Craig Hartley Trio” , band che, pur costituitasi recentemente nel 2013, durante un viaggio in Italia di Hartley, ha già alle spalle una intensa attività concertistica internazionale.  
Craig Hartley, giovane pianista americano, compositore e cantautore, si è fatto conoscere ed apprezzare per il suo talento creativo e la qualificata  formazione, acquisita attraverso diverse esperienze musicali tra cui jazz, rock, classica, sperimentale, avant-garde.
 Ad accompagnare Craig il contrabbassista lucano Giuseppe Venezia ed il batterista campano Elio Coppola, due artisti italiani che si sono fatti strada sulla scena jazz grazie  a importanti collaborazioni con Enrico Rava, Peter Bernstein, Jerry Bergonzi, Andy Farber, Benny Golson, Dado Moroni, Fabrizio Bosso e tanti altri grandi musicisti di caratura internazionale. 
  Hartley ha presentato  il suo disco di debutto “Books on tape”,  una compilation in cui il pianista newyorkese esprime la sua  versatilità musicale,  attraverso un repertorio che spazia tra le sonorità tipiche del jazz moderno con un occhio rivolto alla tradizione. Brani originali e standard arrangiati secondo un registro stilistico di originale concezione si sono alternati durante la serata, dando forma ad  interpretazioni che hanno evidenziato l’ abilità innovativa e la versatilità musicale del gruppo.


In considerazione delle numerose richieste di partecipazione pervenute, il concerto è stato  ripetuto due volte nella stessa serata, alle 20 .30 ed alle 22.00. Un battesimo alla grande per una stagione che si preannuncia….ancora più grande!!!  

Daniela Gerundo


0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...