venerdì 6 marzo 2015

Hapax Live a Bari il 1 Marzo 2015 - Reportage -

La settimana scorsa a Bari si è tenuto il concerto degli Hapax di cui vi avevo parlato come di un evento imperdibile e raro. Con grande piacere ho ricevuto e pubblico la recensione e le foto di un grande appassionato del genere Dario Camasta che è stato al concerto ed ha voluto condividere l'esperienza con il blog inviandoci le sue foto e la sua personalissima recensione:


COLD SOUNDS
domenica 1 marzo 2015

HAPAX Live @ Tatì RistorArt, Bari


Cold Sounds, il cui deus ex machina è Manuel Girone, già presidente del Fan Club italiano The Magazine, ed attivo da oltre 10 anni nell'organizzazione di eventi che gravitano intorno al mondo Depeche Mode, si prefigge il compito di diffondere anche qui in Puglia il "verbo" della Minimal Wave, un nome che, negli ultimi 3/4 anni ha riportato in auge sonorità del passato piuttosto di nicchia, ma estremamente affascinanti come la cold wave, la minimal synth, la proto-ebm; per intenderci, trattasi di quel sound tipicamente anni 80 (generalmente prima metà di quel decennio), caratterizzato da vocals distanti, malinconiche o robotiche e da gelidi strati di synth, il tutto condito da quell'attitudine post punk/wave propria di quell'indimenticabile periodo. Nomi come The Soft Moon, Cold Cave, Martial Canterel, Xeno & Oaklander, Lebanon Hanover, Led Er Est e i più gotici She Past Away, stanno facendo della Minimal Wave uno dei generi di "revival" più intriganti degli ultimi tempi, forse perchè più underground rispetto alla prima ondata, risalente all'inizio del 2000, 
composta da nomi altisonanti come Interpol, Editors e The Killers.



Il primo appuntamento con questa neonata organizzazione di eventi, fissato per domenica 1 marzo al Tatì RistorArt di Bari, ha visto salire sul palco un duo napoletano davvero interessante, gli Hapax.
Gli Hapax confermano la Campania come territorio sempre molto fertile e recettivo quanto a sonorità non propriamente "mainstream" e seguono il solco già tracciato dai più conosciuti Geometric Vision. In comune hanno anche l'attenta label svizzera Swiss Dark Nights, etichetta di settore che, ultimamente, non sbaglia più un colpo, azzeccando praticamente tutte le sue releases (Ash Code, Yabanci, Noisedelik, Mario Marinoni e tanti altri).

Sul palco, Michele Mozzillo (voce, basso, synth e testi) e Diego Cardone (chitarra, synth, programmazione) stupiscono. In primo luogo perché suonano insieme solo dall'anno scorso; e poi perché mostrano una maturità compositiva ed una capacità notevole di ricreare in sede live i suoni del loro debutto 'Stream of Consciousness'. Il loro concerto è stato un blocco monolitico cupo, oscuro, glaciale, ma preciso, coinvolgente, emozionante. Gli amanti di Cabaret Voltaire, Clock Dva, primi Human League e i più giovani seguaci dei sopracitati Interpol o White Lies, per una sera si sono trovati d'accordo all'unanimità, nell'applaudire una band che ha un bel futuro davanti a sè.



Alla fine dell'esibizione degli Hapax, da segnalare le ottime selezioni calibrate per la serata su sonorità prettamente synthwave, coldwave ed electrodark di 2 dj storici come D-Loop e FerDJ.

Cold Sounds parte col piede giusto e promette di portare a Bari una ventata di aria gelida e "sYntHetica"!


foto by DARIO CAMASTA - Tatì RistorArt, Bari - 01/03/2015 - HAPAX Live



Dario Camasta con lo pseudonimo "Nigredo"  è attivo da dicembre 2011 in D3, team di dj ed organizzatori che si occupa di organizzare e promuovere eventi musicali nel territorio pugliese, insieme ai fondatori Diego Loporcaro "D-Loop" e Davide Sirotic "D-Sir". Tra i tantissimi artisti portati in Puglia da D3: Wolfgang Flur (ex Kraftwerk), Pere Ubu, Body / Head con Kim Gordon (ex-Sonic Youth), Ron Peno & The Superstitions (ex Died Pretty), Diaframma, 30 anni di Ortodossia (ex CCCP), Tying Tiffany, Schwefelgelb e tantissimi altri. 
Camasta è, inoltre, da sempre appassionato di fotografia e, nel giro di quasi un ventennio, ha collezionato un impressionante archivio di scatti in giro per concerti, mostre ecc. Una sua foto durante un'esibizione speciale al festival Acquology di Massafra (dicembre '13), è stata scelta dai Candor Chasma per l'artwork della loro cassetta "Sicilia", sonorizzazione del film diretto da Straub & Huillet.


0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...