sabato 20 dicembre 2014

Chiara Civello al Teatro Forma (BA) 19 Dicembre 2014 -Reportage-


Uno dei concerti che aspettavo con maggiore aspettativa era quello di Chiara Civello. Ancora una volta, grazie ad uno di voi possiamo condividere tutti la bellezza e la magia che la musica riesce a trasmettere quando tra artista e spettatore ci sono solo pochi metri ed il linguaggio che usano è quello delle sette note. Grazie a Dario Pellè per le sue fotografie e la sua personalissima recensione:

Sapete qual'è uno dei momenti che preferisco quando vado ad un concerto? 
L'acquisto dei biglietti. Una volta presi, magari molti giorni prima dell'evento, inizia l'attesa. Una piacevole attesa consapevole, un count down che alla fine promette una esplosione di gioia. 

Questa volta è stato meglio di sempre. Sapevo che il concerto sarebbe stato bellissimo ma Chiara Civello è andata oltre ogni mia aspettativa. Mi è piaciuto tutto dall'inizio alla fine e per essere sicuro di non trascurare tutto vi ho preparato un elenco: 



  • Il Teatro Forma. Un vero e proprio tempio della musica dove nulla è lasciato al caso. Il sipario che si apre dopo l'annuncio e la band che inizia a suonare poi lei che entra in scena diffondendo da subito allegria e gioia di vivere. Per me la gioia infinita di essere li. Finalmente!
  • Il disco di Chiara Civello è un progetto bellissimo: La musica Italiana ha dato molto al mondo ma i successi che lei e Nicola Conte hanno scelto e reinterpretato rappresentano una selezione destinata a diventare una pietra miliare, un riferimento sicuro a cui tornare quando alla musica italiana si vorranno associare le migliori qualità della nostra musica. Grazie alla nuova interpretazione di questi brani finalmente quelle meravigliose melodie potranno varcare i confini italiani e farsi conoscere ovunque nel mondo. Ecco, questo è il più grande regalo che Chiara Civello e Nicola Conte hanno fatto a quelle "Canzoni" rendendole "internazionali" e in qualche modo più vicine alle sonorità universalmente riconoscibili come "capolavori". 



  • Lei era bellissima. Bellissima nell'aspetto, nella voce e nel suo modo di stare sul palco. Vederla dirigere la band come un maestro che domina l'orchestra è stato un vero spettacolo nello spettacolo. Un gesto per avviare l'assolo di sax, una nota più alta per avvisare il batterista della fine di un brano o la sua intenzione a farlo durare ancora per un po'. I sorrisi per parlare a Nicola Conte e le dita della mano per dirigere il pianista. Indiscussa regina del palco che senza dirlo a nessuno dirigeva anche il pubblico letteralmente "imbambolato" da lei dalla prima all'ultima nota del concerto. 


  • Ad accompagnarla una band incredibile. Bravissimi tutti. Perfetto Nicola Conte, capace di lasciare la scena a Chiara Civello ma presente e riconoscibile in ogni brano. Una bellissima sorpresa è stata per me la presenza di Gaetano Partilo che più volte negli anni scorsi ho avuto l'onore ed il piacere di ospitare nel mio locale. Erano tempi in cui non sapevamo dove saremmo arrivati ma in cui già si riconosceva il vero grande ed indiscusso talento del sassofonista pugliese. Ritrovarlo nel disco di Chiara Civello è stato un piacevole tuffo nel passato ed un grandissimo motivo di orgoglio. 




  • Una cosa che lascia l'amaro in bocca ai concerti è che dopo essere stati così vicini agli artisti durante il concerto ed aver comunicato con loro durante ogni canzone tramite la magia della musica poi, una volta calato il sipario, si ritorna distanti e comunicare è di nuovo impossibile. Con Chiara Civello non è stato così, per niente! Lo aveva detto durante il concerto ed ha mantenuto la promessa. Ero al banchetto dei CD quando ho risentito la sua voce proprio alle mie spalle: "Eccoci!" ed era li, ad un passo da me pronta a concedersi ancora più che sul palco. Grazie Chiara, mi hai fatto davvero felice in un momento incredibilmente importante per me: Il mio primo concerto dopo tanto tempo!
 Ti avevo detto che avrei parlato ancora di te nel blog, ti ricordi? 











0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...