lunedì 24 novembre 2014

Flamenco Tango Neapolis al Fashion District di Molfetta

Il Tango Argentino da diversi anni è il sogno di moltissimi italiani. Dopo l'invasione dei balli Latino Americani degli anni '90 adesso è questo il ballo che tutti vorrebbero imparare.
La sua carica erotica ed il coinvolgimento totale dei ballerini è un magnete irresistibile che attira le masse ed invoglia ad imparare il ballo più passionale del mondo. Ma una volta avvicinati a questo mondo ci si accorge che la passione è solo una piccola componente e che il Tango è un vero e proprio stile di vita che coinvolge quelli che vi si avvicinano ben al di là di quello che si può fare durante le ore di corso o quelle passate alle Milonghe. Allora una selezione naturale dimezza le schiere degli iscritti e dopo una rapida scrematura restano i veri Tangheri. Quelli capaci di passare ore ad allenarsi e che sentono la musica più dei corpi dei compagni di ballo. Un mondo che appassiona e che attira sempre più appasionati anche in Puglia.

Il Tango non è solo ballo. L'evento di cui vi parlo oggi rappresenta uno di quei momenti in cui il ballo diventa spettacolo universale, la musica co-protagonista e lo spettatore ha la grande occasione di affacciarsi a questo mondo senza sudare, senza mettersi alla prova e senza essere coinvolto direttamente. E' spettatore e questo è abbastanza per godere di tutto il trasporto, la magia e l'energia di questo ballo che da passatempo per gli scaricatori di porto è diventato una vera e propria forma d'arte.

Domenica 7 Dicembre 2014, alle ore 19.00 sarà  il Fashion District di Molfetta ad ospitare
"Viento - Da Napoli a Siviglia... a Buenos Aires" del Flamenco Tango Neapolis.


Il "sogno visionario" di Salvo Russo (musicista e compositore napoletano),  che unisce il flamenco, il tango argentino e la tradizione musicale napoletana in un’originale contaminazione di stili.

Ci sarà la musica dal vivo riprodotta da un quartetto di musicisti poli strumentisti partenopei:
Pianoforte, Violoncello, Chitarre, Violino, Oud arabo, Percussioni e due voci  saranno gli interpreti sia dei colori di Napoli e di quelli dell'Andalusia che mescolati con quelli del Sud America andranno a costituire un quadro arricchito dalla magia del baile.

Si tratta di un bellissimo esempio di contaminzione che attraverso alle musiche (composizioni originali e arrangiamenti di Salvo Russo) riescono a dar vita a sonorità originali ma che mantengono il rispetto della tradizione.

E’ così che “Scalinatella” diventa la musa che ispira la pasiòn flamenca, che “Cerasella” ricrea l’atmosfera delle milonghe argentine e che “’O Guarracino” irrompe con tutta l’energia di una "Buleria napulitana" in una vera e propria “juerga flamenca”.

“Viento” è un quadro dai colori vivaci, romantici e suggestivi che si rivela allo spettatore attraverso l’arte della musica e della danza, catturandone la mente ed il cuore in uno spettacolo tutto da vivere.




Musicisti

Salvo Russo - Pianoforte, voce e percussioni

Marco Pescosolido – Violoncello

Gianni Migliaccio – Chitarra flamenco, voce e percussioni

Agostino Oliviero – Violino, oud arabo, chitarra classica

Ballerini

Alessia Demofonti – Flamenco e palmas

Massimiliano De Pasquale "El Bicho" - Flamenco, percussioni e palmas

Sabrina Amato e Marcelo Alvarez - Tango argentino



Domenica 7 Dicembre 2014 - ore 19.00


0 commenti:

Posta un commento

Lascia il tuo commento a questo POST o, meglio ancora, la recensione allo spettacolo dopo che lo avrai visto!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...